venerdì, luglio 14

Vitello senza acciughe



Il compito a casa era più o meno lo stesso, portare alla dolce metà qualcosa che fosse gradevole, fresco e gustoso, così una delle ricette rapide di mia madre mi é venuta in soccorso e ho optato per un estivo Vitello con salsa tonnata, ricetta molto semplice, usando la variante nella salsa in cui elimino le acciughe e metto meno capperi, rispetto al cucchiaio canonico per non rendere il tutto complessivamente più salato.
Quindi ho cominciato mettendo in un una pentola una carota ed un sedano puliti, una manciata di sale grosso, 1 cucchiaio di olio d'oliva ed 1 cucchiaio di aceto e la giusta quantità di acqua per bollire il tutto. A bollore completo, ho aggiunto circa 500 gr di tondino di vitello, coperto con un coperchio e continuando a bollire, ho abbassato la fiamma. E per due ore circa ho fatto altro tra cui la salsa composta da una scatoletta grande di tonno sgocciolato, della maionese (fatta dalla mamma, circa 200 ml) e un cucchiaio scarso di capperi: tutto frullato insieme e in attesa dell'ultimo ingrediente, qualche cucchiaio del brodo di cottura della carne per ottenere una giusta consistenza.
Una volta che la carne si è freddata, l'ho tagliata in fettine sottili e ricoperta con la salsa.
Si può guarnire il tutto con capperi, ma io ho preferito lasciar stare ... La presentazione era nel solito Cuki da asporto, purtroppo in ospedale non si guarda a come impiattare ;)

2 commenti:

Francesca ha detto...

io penso che la presentazione è qualcosa del tutto personale e non tutte quelle cose solo identiche le une alle latre senza anima e piacere, quindi la TUA di presentazione sono sicura che sia stata unica e piena d'attenzione.
Tu dice che è facile fare il vitel tonnè, io ancora non l'ho mai fatto, però che buono!
Baci
Francesca

Saffron ha detto...

La'more nel cucinare e più di un piatto costoso ma senza anima...mi hai fatto venire una fame...2 ore alla paus pranzo!
Baci